Alimentazione&Corpo

"Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo"

Ippocrate aveva ragione su molte cose ma forse, questa frase, è la più indovinata per quanto riguarda il cibo e la cura della nostra salute. Ci sono cibi in natura che possono aiutare l'uomo a vivere meglio. Se conosciuti e usati in maniera corretta, possono essere utilizzati in sostituzione di alcuni dei più comuni farmaci.

Esistono bacche, spezie, frutti ma anche semi, germogli... tutti utilissimi per il nostro organismo. Questi particolari alimenti hanno da qualche tempo preso il nome di Super Food, ovvero Super Alimenti.

A studiare per primo i Super Alimenti è stato il medico americano Steven Pratt che nel corso degli anni ha identificato diversi alimenti ricchi di antiossidanti, principi nutritivi e minerali che ci aiutano a vivere una vita più sana ed equilibrata.

Questi alimenti sono un vero e proprio toccasana per l'uomo e dovremmo imparare a conoscerli e ad utilizzarli nel migliore dei modi.

Alcuni di questi Super Alimenti sono in grado di contrastare l'invecchiamento cellulare, alcuni sono dei veri e propri antitumorali, alcuni prevengono malattie cardiovascolari e aiutano con i problemi della pressione arteriosa.

La cultura moderna ci offre e suggerisce cibi sempre più Junk food. Cibo spazzatura, che non fa altro che deteriorare la nostra salute: sta a noi quindi cercare di contrastare questa cultura del fast food, del cibo pronto, preconfezionato e affatto naturale.

Il modo migliore è quello di approfondire la conoscenza di questi dieci cibi toccasana per la salute ed iniziare ad introdurli quotidianamente nella nostra dieta.

 

Fonte: www.ilgiardinodegliilluminati.it

Vitamine, che  cosa sono e a  cosa servono

Le vitamine sono sostanze indispensabili al nostro organismo, ma che non siamo in grado di produrre. In quali alimenti si trovano e a che cosa servono.  

Cosa sono?

Le vitamine sono molecole indispensabili alla crescita, al benessere fisico e all'efficienza dell'organismo. Si suddividono in vitamine idrosolubili, cioè che si sciolgono in acqua (vitamine B e C) e vitamine liposolubili, che si sciolgono nei grassi (vitamine A, D, E e K).

Soltanto la vitamina D può essere sintetizzata dal nostro organismo, mentre tutte le altre devono essere introdotte con l'alimentazione.

Fonti alimentari delle vitamine

La vitamina A si trova soprattutto in verdure a foglia verde (insieme a C e K), latte e latticini, mentre il gruppo B è presente in cereali e legumi, carni e fegato. Olio di fegato di merluzzo, uova e pesce sono ricchi di vitamina D, mentre pomodori e agrumi sono un'ottima fonte di vitamina C. Oli e grassi alimentari contengono, invece, adeguate quantità di la vitamina E. 

Che cosa è il        magnesio?

Il magnesio è vita.

E ‘il 4 ° minerale più abbondante nel corpo, proprio accanto allo zolfo (che è altrettanto importante).

Oltre ad essere un minerale, magnesio è anche un elettrolita. Le “Bevande sportive” (una truffa piena di zucchero) pretendono di contenere elettroliti come magnesio, potassio, sodio e perché si suda via questi importanti nutrienti durante l’esercizio fisico, e la loro carenza è ciò che porta a problemi comuni che gli atleti devono affrontare, come crampi muscolari ! Gli elettroliti (soprattutto il magnesio) fanno molto più che curare e prevenire i crampi muscolari – Credetemi.

Prima di tutto, gli elettroliti sono ciò che ci permettono di essere vivi, esseri elettrici. Essi sono responsabili di tutta l’attività elettrica (e quindi la conducibilità del cervello) nel corpo. Senza gli elettroliti come magnesio, i muscoli non possono contrarsi, il cuore non può battere, e il tuo cervello non riceve alcun segnale.

Sali minerali

Sono solo una manciata di grammi e perciò chiamati “sostanze traccia”, ma i sali minerali, anche se in quantità modeste, sono indispensabili per la vita e la salute dell’essere umano; è stimato che essi rappresentino circa il 4-5% del peso dell’individuo. 

Si tratta di sostanze inorganiche non energetiche, che permettono ai vari meccanismi del corpo umano di non incepparsi. I numerosi minerali assicurano, per esempio, la funzione plastica; dando infatti forza al tessuto osseo, svolgono un compito delicato nella regolazione dell’acidità dei tessuti e fungono da catalizzatori di numerose reazioni chimiche. 

Anche lo sviluppo del corpo avviene in presenza di adeguate quantità di minerali: cellule e tessuti possono infatti crescere solo se i minerali permettono che il nutrimento penetri nelle cellule e che i prodotti di rifiuto vengono espulsi. Infine, un corretto apporto di minerali, è la conditio sine qua non per le performance dei principali parenchimi come cuore e sistema nervoso.